Albanian SQ Arabic AR Chinese ZH-CN English EN French FR German DE Hindi HI Indonesian ID Italian IT Japanese JA Korean KO Norwegian NO Portuguese PT Romanian RO Russian RU Spanish ES Turkish TR

L’arte nella fotografia di Franco Franceschi

Franco Franceschi fotografo, nasce a Bologna sotto il segno del Cancro da una famiglia di storici commercianti. Dai primi anni di liceo scopre la passione e la predisposizione al disegno, specialmente a matita e a china.

Terminati gli studi entra nell’azienda di famiglia, ma il richiamo del mondo dell’arte é forte e lo fa avvicinare alla fotografia. Inizia così a impegnarsi in testate universitarie per poi avviare una buona collaborazione con ‘Il Nuovo Quotidiano’ diretto da Enzo Tortora.

Alla chiusura della testata tenta la strada del reportage di viaggio, ma i tempi stavano cambiando ed entrare in una redazione diventava sempre più difficile. Decide così di sfruttare l’esperienza acquisita con il disegno e di dedicarsi al ritratto fotografico in un primo tempo e successivamente alla fotografia di moda.

Nel 1976 fonda con altri lo Studio Alfa Tau dedicandosi esclusivamente alla foto di moda e al ritratto. Nel 1982 viene chiamato da Paolo Pietroni, allora direttore e rifondatore di Amica, per alcuni servizi fotografici. Negli stessi anni ’80 alcune sue foto della giovane Ludovica Rangoni Machiavelli, rilasciata dopo un sequestro di cento giorni che tenne il Paese con il fiato sospeso, hanno fatto il giro del mondo mettendolo in luce come fotografo di moda e ritratto. Mentre prosegue la collaborazione con Amica viene chiamato anche da altre redazioni nazionali prima nel gruppo che all’epoca pubblicava Harper’s Bazaar e Cosmopolitan poi in Mondadori da Donna Moderna oltre che in altri gruppi editoriali. Contemporaneamente tramite lo Studio da lui fondato inizia una collaborazione con le maggiori Firme della moda Italiana. Negli anni di maggiore operatività sue immagini si sono viste in alcune migliaia di pagine e in decine di copertine di periodici di moda costume e cultura.

Dall’inizio del nuovo secolo si dedica maggiormente alla foto di ricerca e propone le sue immagini a collezionisti pubblici e privati. Tali immagini sono state presentate in 33 mostre in decine di Paesi.

Elios
Editoria - Arte - Spettacolo
info@elioseditoriale.org