Albanian SQ Arabic AR Chinese ZH-CN English EN French FR German DE Hindi HI Indonesian ID Italian IT Japanese JA Korean KO Norwegian NO Portuguese PT Romanian RO Russian RU Spanish ES Turkish TR

Il pianoforte e la musica di Maria Giulia Lari

Con il suo pianoforte genera sentimenti potenti che rendono forti, valorosi, dove il sogno e la seduzione sonora, la cura delle sfumature attraverso una tecnica impeccabile, ci portano a provare un ascolto unico capace di parlare ai nostri cuori. Maria Giulia Lari è una pianista italiana, un diploma di primo livello conseguito al conservatorio Giacomo Puccini di La Spezia e un diploma di secondo livello al Conservatorio Antonio Buzzolla di Adria, entrambi i titoli ottenuti con il massimo dei voti e la lode. Deve la sua formazione pianistica soprattutto ai maestri Giovanni Carmassi e Olaf John Laneri.

Nata a Pietrasanta nel 1990 dove vive e lavora. Ha iniziato a studiare pianoforte all’età di 7 anni. È concertista, si esibisce sia come solista che come camerista con programmi che spaziano dal Barocco alla musica contemporanea, con predilezione per il Classicismo viennese e la musica del Novecento. Lavora inoltre come docente di pianoforte presso la scuola della Filarmonica Pisana e collabora con la scuola Sinfonia di Lucca, è pianista accompagnatore presso il conservatorio di Genova, ha lavorato come pianista accompagnatore durante masterclass, e nei conservatori di Adria, Torino, Padova.

È anche compositrice in stile tradizionale con “Fantasia per pianoforte” edita dalla Taukay di Udine e “Due Intermezzi per pianoforte” editi dalla Momenti di Ribera. Inizia lo studio della materia a La Spezia con il Maestro Piero Papini e si perfeziona ad Adria con il Maestro David Macculi con il quale ha collaborato anche per la realizzazione di festival musicali.

Maria Giulia si racconta in una nostra lunga telefonata “La musica mi diverte, mi fa sentire bene e mi permette di trasmettere le emozioni del momento attraverso essa. Non finisce mai la voglia di crederci e di mettersi in gioco ogni volta. Sono stati grandi artisti come Martha Argerich e Glenn Gould a darmi il desiderio e il coraggio di provare. La musica trascende, trasporta, eleva… a volte le parole non riescono a descrivere certi sentimenti, certe situazioni, allora lei ci viene incontro e ci aiuta nel comunicare queste sensazioni.

Elios
Editoria - Arte - Spettacolo
info@elioseditoriale.org